tag:nerdiario.it,2013:/posts Nerdiario 2016-07-08T06:00:52Z Alessandro Nadalin tag:nerdiario.it,2013:Post/587597 2013-07-07T21:18:37Z 2013-10-08T17:27:05Z Superfair!

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/583928 2013-06-13T08:56:21Z 2013-10-08T17:26:20Z E se lo dice pure la commercialista...

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/582162 2013-06-01T20:10:35Z 2013-10-08T17:26:00Z Ras Al Khaimah e sono 3

Oggi terza visita in quella che e' la patria delle mie gite "fuori porta" qua in UAE, Ras Al Khaimah.

La meta, decisa da pochi giorni, era ancora il resort The Cove, e come la scorsa volta non ha tradito le - placate - aspettative: il tempo era chiaramente uno spettacolo, inizialmente molto caldo, per poi affievolirsi grazie alla brezza marina che ci ha permesso di goderci una giornata meteorologicamente fantastica.

Dopo aver sguazzato allegramente nella piscina principale del posto, ci siamo buttati in direzione spiaggia, giusto per dare un'occhiata  a come era composto il resort - nulla di che. La spiaggia era stranamente molto affollata, e noi ce ne siamo ritornati indietro a giocare a ping pong, fare un po' di bolle nella jacuzzi e ari-preparare lo zaino per alzare i tacchi.

Passate queste 4 ore a The Cove, chiaramente la fame la faceva da padrona: un ristorante molto poco pretenzioso, con cucina tipica di Hyderabad, diventa un'oasi. Dopo essersi sfondati di mutton fry e altre prelibatezze nordindiane, paghiamo il conto di sei euro.

Si.

Si.

A questo punto non restava che chiudere in bellezza con la nostra piu' grande passione turco-emiratina (nel senso che nasce in Turchia ma va proprio di moda qua in puro medio oriente): la sheesha!

Un'ottimo cafe', chiamato Marrakesh, si offre di donarci una sheesha e un buon karak chai, il tipico the col latte indiano (ma credo sia diffuso in tutto il subcontinente col nome di masala chai).

Tra la pianificazione del mio trip in solitaria in Indonesia, a baciare Cobra reali, un po' di relax ci voleva. Stacce.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/443162 2013-04-22T06:02:03Z 2013-10-08T16:56:30Z L'incredibile arretratezza di Netsons e la cultura informatica italiana

Devo trasferire un dominio.

Vivo negli Emirati.

Che pena.

P.S. Credo sia incredibile, incredibile che nel 2013 - immagino a norma di legge - ci sia il bisogno di sprecare carta, tempo e denaro per una questione del genere.

Insomma, e' proprio ridicolo.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/327382 2013-04-03T21:40:37Z 2013-10-08T16:31:36Z Un umore indefinibile, Parte I - La tana della Lupa

Non ci vuole troppo a descrivere il mio stato d'animo appena rientrato in Italia, ma credo che questa volta, a 48 dalla ri-partenza, posso tirare un sospiro di sollievo per la mia visita. Stasera cerco di inquadrare il soggiorno romano, a cui tenevo molto e che ha abbastanza disatteso le aspettative.

Sono partito un po' mesto, dato che ho appena traslocato in una casa da bomba e me la son goduta a mezzo (no internet, no vivande) 12 giorni fa, a quasi un anno esatto dalla mia relocation negli emirati. Ero tornato, 3 giorni, ad Ottobre, e sinceramente mi ero un po' affranto.

Chiaramente, com'era ben previsto, i piaceri culinari non si sono mai fatti mancare, anche se ho mantenuto un profilo basso per via dei chili di troppo che ho accumulato e che cerchero' di smaltire una volta rientrato in UAE: se c'e' una cosa che a Roma non tradisce mai le aspettative, e' un tocco di carne di quelle che lasciano il segno.

Una piacevole sorpresa e' stata poter trovare due macchinette fotografiche vecchio stile, una ad un mercatino dell'usato - in cui erano riposti cimeli storico come il robottino della mia infanzia di cui non ricordo il nome - ed un'altra direttamente ad Ars Imago, negozio fantaimmagignifico. Comprate le pellicole, gli effetti che si ottengono (guarda sopra la prima foto) sono quelli di instagram, quello vero.

I due fidati scudieri, Danie' e Da', non si sono chiaramente mai tirati indietro, e tra una passeggiata ed una mangiata c'e' stato il tempo per farci far scuola da Davidino al bowling. Note to self: mai piu' giocare a bowling, e' uno sport pensato male dalle radici.

C'ho pure provato a cercare un po' di arabate a Roma, ma la sheesha offerta a campo dei fiori era, obiettivamente, #nammerda: alla fine, pero', si trattava di passare un'ultima serata in compagnia, quindi chissenefrega.

Alla fine dei conti di Roma me ne sono un po' disinnamorato, perche' ora che l'austerita' si fa sentire, vivere nella capitale diventa sempre piu' un rodimento di culo; se non fosse che non la rivedevo da un anno, che non rivedevo molte faccio da lungo tempo, la mia alienazione sarebbe stata ancora piu' traumatica. C'e' stato il tempo per giocare a bowling, per rivedere gli amici del PUG Roma piu' forti che mai, per riabbracciare qualche guascone e per raccontere delle terre del deserto a chi ha sempre voluto ascoltarmi. C'e' stato il tempo per qualche polaroid, ma c'e' stata una troppa realizzazione di quanto sia difficile combattere contro il traffico, il tempo atmosferico (ma questo e' soggettivo), lo stress, i salari in un contesto demanding come quello romano.

Insomma, nun me regge, e come dice l'amico Daniele, vivere a Roma si tramuta in accanimento terapeutico.

In questi pochi giorni devo pure dire che a sfavore della capitale puo' aver giocato il tempo - che influisce molto sul mio umore - e l'impatto con l'Italia, che comunque non vedevo da Ottobre; essendo un paese in crisi economica, l'impatto fa sempre il suo effetto, che lo si voja o no.

All in all, pero', Roma e' sempre Roma: la tieni nel core, perche' anche se la odi, sai che cercherai sempre quell'attimo, dentro a te stesso, in cui penserai che te ne sei re-innamorato.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/276438 2013-03-30T15:51:13Z 2013-10-08T16:20:10Z Imputazioni? No problem!

Oggi, il primo intero in Friuli dopo lungo tempo, sono andato a trovare mio padre e tra il vecchiume di tomi di filosofia e album Panini di basket che gli ho parcheggiato a casa, ho ritrovato il mio vecchio, caro diario.

Perle estreme. Alcune sfiorano il limite della decenza.

Tra le tante che sono degne di nota, una mi ha fatto ridere ancor'oggi.

26 Ottobre 2004, 23:24

Sul Citta' Nostra trovo un'annuncio per musica "pesante" tipo BIOHAZARD // Chiamo // Mi risponde Faku (??), un tipo dall'accento sudamericano che mi fa la storia di come il suo precedente gruppo si sia semi-sciolto e sia rimasto solo lui [... ] Mi chiede se mi piace urlare xche' perche' lui vorrebbe un gruppo con 2 voci che "urlano" [...]

Si vedra'.

4 giorni dopo:

30 Ottobre 2004, 00:08

MERDA!

Appena mio padre ha saputo, da me, ke FAKU ha 2 anni di liberta' vigilata, e' in un centro sociale a lavorare e ha 32 imputazioni varie, mi ha proibito di vedermi con lui...Domani dovro' telefonargli [...], dovro' inventarmi una bella scusa!

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/267853 2013-03-29T09:47:10Z 2013-10-08T16:18:17Z PHP.TO.START 2013

Sono da pochi minuti giunto, in shorts, all'I3P di Torino per partecipare al PHP.TO.START di quest'anno.

Si parlera' di team di sviluppo e organizzazione del lavoro muovendosi da un'architettura legacy a SOA.

Nota: mannaggia che tempo atmosferico in Italia di sto periodo!

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/241906 2013-03-27T01:58:54Z 2013-10-08T16:13:14Z Francesco, hai vinto te!

Con molta onesta', spesso ricordo, quando giro per conferenze e user groups che il punto di svolta della mia carriera e' stato il PHPDay del 2009, dove ebbi un talk imbarazzante (su Joomla!) ma ascoltai Francesco Trucchia, CTO di Ideato (a quell'epoca) parlare di TDD, refactoring, test automatici e metodologie agili. Senza quel talk di Francesco, che scateno' in me la passione che mi ha condotto al professionista che sono oggi (nel senso strettissimo del termine), in questo momento sarei nell'oblio.

Ne parlavo al PHP User Group di Roma oggi, nella mia breve parentesi romana di questa reimpatriata di due settimane in Italia.

Francesco - non Trucchia, bensi' uno dei membri del PUG Roma - a cena, mi guarda, e ridendosela sotto i baffi mi dice (parafraso un po', non ricordo parola per parola):

Pensa te, invece io il momento in cui mi resi conto che non sapevo una sega e dovevo proprio dare una svolta alla mia carriera e' stato quando partecipai al Codemotion di qualche anno fa e sentii qualcuno parlare di REST

Al che io:

Ahhh! Scommetto che era...

Gia' pensavo al talk di Ugo Landini del 2010 che parlava di REST e Java. Lui mi ferma e fa':

No, era il tuo talk!

Il mio primo istinto e' stato quello di abbracciare Francesco, ma data la posizione scomoda della tavola romana, ci siamo limitati ad un daje a stretta di mano.

Sono al settimo cielo: ho scoperto che, nel mio piccolo, sono riuscito a dare indietro ad una persona la cosa piu' valevole ed importante - professionalmente - che la comunita' aveva dato finora a me: la consapevolezza del so di non sapere.

Come al solito, e come ricordavo stasera, la filosofia, e nella fattispecie Socrate, ha spiegato vita per secoli e secoli, e continua a farlo tuttora.

Divertente, il suddetto talk e' ancora online:

Io spero che Francesco, a sua volta, un giorno decida di parlare della sua esperienza e del suo know how, e che qualcuno riesca a carprirne il valore per rimettersi in discussione come professionista e sradicarsi da pattern vecchi, obsoleti, metodologie contro-intuitive e bias determinati dall'esperienza, per crescere, sfondare i propri limiti e cambiare approccio al proprio lavoro, mettendo in discussione la propria professionalita' e cercando di imparare facendo tesoro delle esperienze di chi ci e' passato prima e ci ha gia' sbattuto la testa.

Esattamento come ha fatto Jacopo Romei grazie a Gabriele Lana, Francesco Trucchia grazie a Jacopo Romei, io grazie a Francesco Trucchia e Francesco grazie a me.

La comunita' prima di tutto.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/188429 2013-03-20T10:26:04Z 2013-10-08T16:01:33Z Non ci ho capito una sega

Un resoconto del DDOS perpetrato verso Netsons:

Vabbe, io non ci ho capito 'na vacca.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/188428 2013-03-20T10:23:40Z 2013-10-08T16:01:33Z Ciao ciao posterous!

Siccome posterous sta chiudendo ed i suoi autori stanno aprendo un nuovo servizio a pagamento, io sono talmente capra che li seguo e mi sposto su posthaven, a 5 dollari al mese.

Dai, poteva andare peggio.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102464 2013-02-23T07:44:22Z 2013-10-08T15:43:17Z Ancora RAK

Con due giorni di pausa, stare a casa a Dubai non era un'opzioni, quindi sono convolato a nozze con un po' di relax nelle desolate lande di Ras Al Khaimah.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102469 2013-01-19T20:23:15Z 2013-10-08T15:43:17Z Focolare desertico

A Dubai sono 16 gradi, quanto basta per fare infreddolire tutti gli indiani e gli arabi poco abituati al "freddo", sicche'ho colto l'occasione per bruciare un po' di legna e passare qualche ora di relax in questo periodo ancora - purtroppo - travagliato da ritmi lavorativi molto pesanti.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102472 2012-12-13T18:52:00Z 2013-10-08T15:43:17Z Sigarette e Oman

Siamo qui giunti al secondo giorno off che mi son preso in tempo di tempesta lavorativa, per rifiatare un attimo.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102474 2012-12-12T21:26:51Z 2013-10-08T15:43:17Z Andiamo a trovare la mia banca

Oggi, nel tentativo di godermi due giorni di ferie prese per smaltire lo stress dell'ultimo periodo, che purtroppo non mi vedra' tornare in Italia per natale causa lavoro, sono andato a Ras Al Khaimah, o semplicemente RAK, uno dei 7 Emirati.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102477 2012-11-05T18:55:00Z 2013-10-08T15:43:17Z Ad assumere italiani ci vuole tanta pazienza

Dai, mo' mi do una deadline, lo riscrivo e cerco di farlo sembrare meno un rant.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102480 2012-11-04T09:55:28Z 2013-10-08T15:43:17Z Non li capisco i recruiter Posto che non sto cercando un nuovo posto di lavoro dato che a Namshi si sta molto bene, riesco sempre a sorprendermi dei messaggi che arrivano.

L'ultima e' spuntata pochi giorni fa, quando sono stato agganciato per un posto in Italia: gia' qui ne potremmo parlare, perche' sono convinto che non siano al corrente che in questo momento sono negli UAE.

Insomma, come al solito richiedono uno sviluppatore web, citano il potentissimo DHTML e manco si accorgono che mi stanno offrendo una posizione piu' bassa di quella che ho ora. Ma vabbe', sorvoliamo.

Al solito si arriva al processo in cui vogliono il CV per il loro DB, in formato .doc chiaramente, cosa che a me sta alquanto sulle palle: non vedo perche' uno sviluppatore debba standardizzarsi con un qualunque CV in formato europeo... Ora, io il recruitment per aziende l'ho fatto, e non c'e' nulla di peggio di avere uno di quei classici CV EU, con tanto di nozioni importantissime come patente ECDL e maestria nell'usare Word.

Per me questo e' un punto cruciale, perche' prima di mandare il CV ad aziende sconosciute chiedo sempre - per capire se ne vale la pena (e qua gia' sapevo che NON ne valeva la pena) - tipo di contratto e compensation a grandi numeri. Insomma, fammi capire se sei ridicolo o meno: gia' mi stai offrendo una posizione piu' bassa, almeno cerca di attrarmi in qualche modo.

Ecco, qua l'80% dei recruiter italiani si ferma. #Annateammoriammazzati. Perche' hanno bisogno del CV per darti queste informazioni, quasi a dire "se sei una sega mica te le do queste informazioni". Come a dire "sono cosi' incapace a capire se sei una sega che le informazioni te le do solo se effettivamente ci interessi". Insomma, l'ago sulla bilancia non torna.

Non capisco questa pratica, soprattutto considerato che le offerte che arrivano da Londra ti sparano 50-70k sterline a seconda dell'esperienza (quindi una forbice ampia) e l'ultima volta che ho chiesto questa informazione ad una startup in SEA mi e' stata data ancor prima che avessi espresso un minimo di interesse.

Insomma, la gente che ti offre 4/5mila euro al mese ti viene incontro, quelli che te ne offrono uno se va tanto tanto bene due ti giocano contro.

90% colpa nostra: accontentiamoci del posto fisso e finiamo in mano ai datori di lavoro.
]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102483 2012-11-02T08:52:00Z 2013-10-08T15:43:17Z 6 voli in 6 giorni

Quello che vedi rilassato tra Baris e Kubi, con un'espressione da rincoglionito, sono io, durante il party in barca per festeggiare il compleanno di Namshi che - se non te lo ricordi - e' il mio datore di lavoro. Party si fa per dire, piu' un convivio.

Stamani mi sono svegliato e preso da un po' di cose mi sono ricordato che sono oramai 10 giorni - dal mio compleanno - che sono rientrato dal trip europeo (o mejo tour de force) che mi ha visto prendere sei voli in sei giorni - chiaramente non uno al giorno ma alla fine col conto siamo li; insomma, pensavo si potessero spendere due parole sui fatti. 15-16 Ottobre / 21 Ottobre, tanto per dargli una collocazione temporale

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102486 2012-10-14T21:36:00Z 2013-10-08T15:43:17Z A codroipo, un po' di Dubai

Manco fosse un segreto di pulcinella, ecco - con molto ritardo - il dovuto post che annuncia il mio rientro nell'oramai dimenticato friuli.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102491 2012-09-21T12:12:00Z 2013-10-08T15:43:18Z Bruciala st'Amazzonia

Pretendendo ancora una volta che le giornate possano durare 76 ore, mi sono tuffato in una nuova avventura nel campo editoriale, in realta' e' la prima volta per me, dopo aver guardato da vicino Jacopo bestemmiare impegnato a scrivere il suo Pro PHP Refactoring.

Saro' il secondo violino - non potrebbe essere altrimenti - per il primo - non potrebbe essere altrimenti - libro su OrientDB, edito da Manning Publications Co.

Luca, padre di OrientDB, conoscendo che io sono il segreto e tenero amante del suo figlioletto, non ha esitato a coinvolgermi nel progetto, e di questo gliene saro' grato a vita, considerato che era molto tempo che cercavo di poter portare il mio nome sulla carta stampata, dopo essermi totalmente innamorato di personaggi come Frederick Brooks e Jimmy Lin per il loro contributo alla tecnologia attraverso i loro manoscritti.

Che dire... Daje!

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102499 2012-08-11T08:43:00Z 2013-10-08T15:43:18Z Quelli grossi dalle parti di Orlando...

Non basterebbero le parole di C-Web per commentare l'apocalisse che negli ultimi 20 anni ha sconvolto l'Orlando del basket.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102503 2012-08-04T15:35:00Z 2013-10-08T15:43:18Z Ci siamo quasi...

Il Redeem Team stava per combinarne una delle sue...

Mi chiedo cosa sia passato per la testa a Kobe Bryant quando ha dichiarato che questa squadra batterebbe il Dream Team originale: insomma, e' probabile sia vero, ma paragonare vent'anni di gioco e' improponibile, soprattutto se si pensa che:

  • in vent'anni dinamismo e atleticita' dei giocatori sono chiaramente migliorati
  • quella squadra e' stata il fenomeno sportivo piu' grande della storia delle Olimpiadi
  • solitamente non vuori far arrabbiare gente come Barkley o Jordan (uno che - tanto per dire quanto e' potente quando gli girano i cosiddetti - pose il veto all'inclusione di Isaiah Thomas nel DT)
  • il Redeem Team ha solo che imparato da quei 12 che scesero in campo a Barcellona

Insomma, a Kobe basta giocare come sa per farsi odiare da mezzo mondo, si vede che voleva conquistarsi l'altro mezzo a suon di "sparate".

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102507 2012-08-04T15:12:00Z 2016-07-08T06:00:52Z Questione di calcolatrici

Pochi giorni fa ho dovuto bonificare del denaro in Italia, una cifra X: sapendo che piu' o meno il rapporto tra AED ed EUR e' di 5:1 mi sono ftto un breve calcolo per capire quanto avrei dovuto bonificare.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102512 2012-07-28T20:35:43Z 2013-10-08T15:43:18Z Inbox Zero

Un momento che aspettavo da almeno due anni e' finalmente giunto: inbox 0.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102517 2012-07-17T18:30:00Z 2013-10-08T15:43:18Z Sorrisi degli Emirati

Non ho una gran bella casa, non e' sfarzosa, pago un botto.

Ma lasciami finire.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102521 2012-06-29T19:04:00Z 2013-10-08T15:43:18Z Giovani e rampanti imprenditori 30enni

Italia, che strano posto: non ti vedo da 3 mesi ma sento parlare molto di te.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102528 2012-06-27T18:13:00Z 2013-10-08T15:43:18Z Su per giu' tutti dalle parti del raccordo...

L'immagine che vedi, scattata da David, ritrae me, lui (in tenuta imbarazzante), Daniele e Fabio nel bel mezzo di un hangout, quella sorta di videochiamata collettiva che Google permette senza i troppi cazzi di skype.

Sembra incredibile come 6 mesi fa tutti noi lavorassimo insieme a DNSEE, ed oggi ci ritroviamo a migliaia di km di distanza con 3 fusi a cui obbedire: Londra/Roma/Dubai.

Qui la vita scorre... ....non saprei manco come definirla, diciamo diversa, ed ogni tanto e' pur sempre bello rifare il punto con chi ha lasciato piu' il segno, nelle proprie esperienze lavorative.

Mancava Alex, chiaramente: dice che dagli Inferi hangout non prende bene.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102532 2012-03-05T09:31:13Z 2013-10-08T15:43:18Z Keep calm and VADA A DUBAI CAZZO!

Qualcuno lo sa gia', qualcuno no: questo post cerca di riassumere i miei saluti e ringraziamenti ai colleghi di DNSEE assieme ad una big picture sul mio futuro.

Cambio lavoro, citta', nazione e continente: a fine mese mi trasferisco a Dubai per fare da team leader in Rocket Internet, per tutta l'area MENA.

Di fatto, quasi smettero' di fare coding per passare a scartoffie piu' noiose: magari mi reimpatriano subito che non passo le visite mediche, magari mi licenziano dopo due mesi: insomma non vado sfrontato, parto con tranquillita' e con un profilo basso, a prova di falllimento.

Dietro questa decisione ci sono:

  • un po' i petroldollari - ma non troppi, credetemi, per cui la decisione non deriva da li
  • lo scatto di ruolo, quindi la possibilita' di gestire un team multiculturale
  • il tipo di lavoro (Rocket sta per lanciare il concorrente di Amazon per il middle east e ha sviluppato Groupon), che mi proietta in una firma che lavora grosse verticalizzazioni e-commerce
  • l'esperienza all'estero.

Giovedi' ho rassegnato le dimissioni, lasciando un'azienda che e' stata a tratti fenomenale: il posto di lavoro perfetto non esiste, ma so che in questi due anni sono stato veramente fortunato.

Non voglio fare una summa di tutta questa esperienza (che tecnicamente, grazie ai colleghi del reparto, e' stata per molti versi stimolantissima), vorrei solo focalizzarmi sulle persone.

Alcune persone, non me ne vogliate..

Allo, hai saputo tenermi a bada, nel lavoro e non solo; mi ha insegnato piu' di chiunque altro e mi ha dato la fiducia e le parole di cui avevo bisogno: inutile dire che una mente cosi' enterprise ha aiutato le mie lacune sotto ai quei punti di vista.

Te lo dico direttamente, sei stato un direttore tecnico eccezionale: sotto a te si e' lavorato benissimo e non avrei potuto immaginarmi un capo migliore. Grazie di tutto, davvero.

Mi auguro le nostre strade si incrocino di nuovo, prima o poi: magari ne riparliamo quando ti licenzi dall'Impero del Male...

(dai che scherzo, era peggio se andavi in Apple)

David, non ho molte parole per te: mi viene in mente quanto ti scrissi su LinkedIn, di mia sponte, diversi mesi fa. 

Sei un ingegnere vero e questo, come con Alex, mi ha aiutato tantissimo, anche perche' non ti accontenti e come me - in alcune cose siamo simili - ti butti a capofitto sulle cose interessanti, sull'eccellenza.

Ti ho portato a parlare a qualche conferenza, e se tutto va bene al codemotion ci facciamo un ultimo duetto: spero di averti dato anche solo uno sputo di quanto tu mi abbia regalato, come approccio, visione e cucina kosher.

A parte quello sai che sei una persona che odio abbandonare, al di la' del lavoro: te e la bionda mi avete aiutato a passare alcuni dei momenti migliori qui a Roma, grazie.

Fabio, minchia, che se dovemo di'?

In questo momento stai a Bologna e mi dispiace tu lo venga a sapere via email, davvero.

Sei stata la prima persona che ho suggerito ad Allo per la ns factory, e a parte qualche piccolo difetto (che se mi metto ad elencare parte un errore alllowed memory size), sei un ottimo collega e un bravissimo ragazzo.

Il consiglio che voglio darti e' di ascoltare di piu' David, guardare sempre quello che fanno gli altri e seguire la corrente: imparato quello, non hai limiti.

Daniele: me so tajato troppo sti mesi, dentro e fuori DNSEE. Sei una persona d'oro, un coatto mancato e un giorno riusciremo a sintonizzarci anche sui gusti in fatto di donne: ma sarai tu che dovrei piegarti alle mie idee, come gia' ti ho detto la tua e' una malattia.

Buona fortuna col nuovo lavoro anche a te: so che ci tieni tanto quindi vedi di farti valere, anche se non ci sarebbe manco bisogno di dirtelo.

Sappi che il mio harem sara' il tuo harem.

Matteo, sei la persona con piu' seniority e piu' umile li' dentro, non l'ho mai detto ma credo debba esserti riconosciuto.

Ascoltarti nell'esporre e risolvere problematiche e' fondamentale.

P.S. Mo devi spedire l'olio in un altro continente, sappilo.

Giovanni, tante cose ce le siamo dette ultimamente, quindi anche qui c'e' poco da dire: i miei consigli te li ho dati quindi - dato che non sei stupido - credo che farai strada in poco tempo.

Dado, Diego, Andrea: negli ultimi due anni mi avete offerto un posto di lavoro stimolante, mi avete fatto fare networking e abbiamo fatto conoscere DNSEE anche ai tecnici: non e' poco, e di questo vi ringrazio.

Lillo - io ti chiamo cosi' - mi hai ospitato dalla tua famiglia il primo natale che passai a Roma, dato che mi ero trasferito da giorni.

Sei un testone (pelato peraltro), ma una persona eccezionale, quasi sempre sorridente e cazzone quanto basta.

Quello di cui ti ringrazio di piu' e il non avermi invitato troppo spesso a perdere soldi a poker dai tuoi amici, altrimenti sarei sotto un ponte :)

Elisa, sei entrata in DNSEE in punta di piedi ed abbiamo lavorato a fianco, stremati, su un progetto stressante: sappi che non ti ho mai odiato, anche se le mie facce quando ti presentavi alla mia scrivania potevano suggerire il contrario!

Scherzi a parte, sono contento di come sono andate le cose, e' stato bello lavorare con te, tra scherzi, sorrisi e situazioni paradossali.

Emi, ma che credi che te dimentico?

Ancora non ti ho offerto una birra per avermi aiutato nel trasferire le gatte da casa vecchia a quella nuova, rimediero'.

Sei stato una delle prime persone con cui ho legato, sei un pezzo di pane, una persona molto professionale che merita molto.

Spero di vederti, un giorno, di nuovo ad allenare le squadre di pallavolo, cosi mi fai una lista delle over 18 che meritano e mi dici quando giocate in casa che passo a fare un salto :-D

Melissa, mio Dio... Una persona con quella pazienza non la trovi nemmeno tra i mormoni.

Se andassi tra le mail inviate cercando "badge perso" o "dimenticato badge" salterebbe fuori una lista infinita, tutta roba indirizzata a te.

Dubito che ti manchero', ora sei salva.

Ci sono altri colleghi, tanti altri, ma se mi dilungassi su tutti la lista non finirebbe mai piu'; vorrei invece passare a ringraziare qualche romano...

Leo, ho sempre pensato che se fossimo cresciuti nella stessa famiglia i nostri genitori si sarebbero divertiti un casino.

Sei una persona splendida e con te si riesce solo a sorridere, ti auguro molta fortuna per tutti gli anni a venire.

Tra l'altro ho il numero di un parrucchiere che nasconde il brizzolato da paura, mandami un PM per dettagli.

Jacopo, abbe'.

Che te devo di', biondino? Come figura professionale mi hai dato tanto, e personalmente mi sono tajato in piu' di un'occasione in contesti extra-lavorativi.

Mi hai sostituito con Cirpo, non ti facevo un sostenitore del bigger is better.

Quando hai bisogno del prossimo trasloco fischia,  aiutarti sara' solo un problema pratico, non di principio ;-)

Cirpo: siamo due stupidi.

Io vengo tu vai, tu vieni io vado.

Non sai quanto mi dispiace, ci saremmo divertiti moltissimo! E' solo questione di tempo, prima o poi riusciremo anche noi a vivere nella stessa citta'...

Anche qui ci sono altre persone da citare, ma con chi di dovere parlo personalmente, qui mi limito ai geek...

Mo che se dovemo di'?

Non e' stato facile risalire, questo WE, per dare la notizia ai miei, ma sono trannquillo: a 19 anni ho aperto l'azienda, a 21 anni mi sono spostato a Roma e a 23 me ne vado a fare people management in quel di Dubai.

E' un altro di quei passi piu' lunghi della gamba che mi hanno sempre contraddistinto, quei passi che amo fare.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102539 2012-01-11T11:39:00Z 2013-10-08T15:43:18Z Anche i piu' professionali sbagliano

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102545 2011-12-27T02:44:33Z 2014-09-28T15:18:28Z Come dimagrire 20 chili e vivere felici

Il titolo di questo post parte gia' traendo in inganno: non sono 20 bensi' 21 :)

Voglio condividere al mondo i giorni trascorsi dalla meta' di Agosto 2011 ad ora, stomacamente parlando, anche per dare un taglio molto piu' personale a nerdiario che finora presenta troppi tag incentrati sul lavoro.

]]>
Alessandro Nadalin
tag:nerdiario.it,2013:Post/102547 2011-12-23T23:27:00Z 2013-10-08T15:43:18Z Buoni propositi per il 2012

Essendo un osservatore, un analista e non un poeta, il tono del post e' molto simili a quello dello scorso anno.

Non e' difficile per me tracciare liste, quindi e' questo a cui mi limitero' :)

]]>
Alessandro Nadalin